Malattie Croniche

Le malattie croniche si caratterizzano per il fatto di presentare sintomi che perdurano nel tempo, taltvolta in maniera costante e altre con fasi di remissione parziale e di riacutizzazione. Per queste malattie le terapie possono portare miglioramenti ma non sono risolutive. La malattie croniche possono essere tra loro molto diverse:
cardiopatie, ictus, tumori, diabete, malattie respiratorie, malattie neurologiche e neurodegenerative, disturbi muscolo-scheletrici, difetti di vista e udito e alcune malattie genetiche, solo per citare alcuni esempi. Possono anche essere di origine virale, come AIDS ed l'epatite.
Numericamente l’incidenza di queste patologie è di molto superiore a quella delle malattie rare.

Secondo l’OMS in Europa le malattie croniche provocano almeno l’86 per cento dei morti e il 77 per cento del carico di malattia.Per questo motivo la lotta alle malattie croniche rappresenta una priorità della Salute Pubblica, sia nei Paesi più ricchi che in quelli poveri. Di qui la necessità di investire nel controllo di queste malattie ma anche nella prevenzione. Le malattie croniche rappresentano anche un problema per la necessità di un diverso modello assistenziale dispetto alle malattie 'acute': le cronice prevedono, infatti, la presa in carico dei pazienti sul territorio e l'assistenza lungo tutto il decorso della malattia. In Italia l’incidenza sempre più alta delle patologie croniche ha portato le istituzioni a definire un Piano nazionale della prevenzione; a tal fine nel 2007 è stato approvato il programma ‘Guadagnare Salute’ che, in linea con una strategia comune europea intende promuovere una serie di progetti e iniziative di prevenzione e comunicazione sull'argomento.

Le malattie croniche in Italia danno diritto all'esenzione della partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie correlate.

 

Le ultime News sulle Malattie Croniche

Sclerosi Multipla, la presa in carico del paziente al centro della MSMLabweek

Milano – La malattia può essere paragonata ad un viaggio, talora lungo e faticoso, e desideriamo che sia un percorso con diagnosi tempestive e puntuali, cure appropriate e un’assistenza globale che si ispiri alla centralità del paziente in cui siano i servizi a ‘girare’ intorno all’individuo e non viceversa. E’ con questa filosofia che si è svolta a Milano dal 23 al 27 marzo la MSMLabweek, una settimana dedicata a MSMLab, il primo laboratorio sui temi di management che coinvolge i professionisti sanitari impegnati nella cura dei pazienti con sclerosi multipla.

Tue, 31 Mar 2015 14:53:47 +0000
Psoriasi, online i cortometraggi del concorso “Sulla mia pelle” promosso da Janssen

Sono online sul sito www.sullamiapelle.com i cortometraggi dei ragazzi che hanno preso parte al concorso 'Sulla mia pelle' promosso da Janssen con l’Associazione per la Difesa degli Psoriasici (ADIPSO) e le Società Scientifiche ADOI (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani) e SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia) e con la collaborazione del Giffoni Film Festival.

Thu, 26 Mar 2015 23:31:46 +0000
Sclerosi multipla, la fiction ‘Io non sclero’ diventa realtà

Prende il via con tante novità il programma 2015 di 'IO NON SCLERO', la campagna di informazione sulla sclerosi multipla promossa dall’Osservatorio nazionale sulla salute della Donna (Onda) con il Patrocinio della Società Italiana di Neurologia (SIN) e il contributo incondizionato di Biogen Idec.

Thu, 26 Mar 2015 23:20:37 +0000
Psoriasi, secukinumab superiore a ustekinumab nella risoluzione delle manifestazioni cutanee

Basilea – Durante una sessione dedicata alla ricerca, nell’ambito del 73° Convegno Annuale della American Academy of Dermatology (AAD) a San Francisco, Novartis ha annunciato i risultati dello studio CLEAR, i quali dimostrano che secukinumab è significativamente superiore a ustekinumab – un trattamento biologico ampiamente utilizzato – nell’indurre una risoluzione completa o quasi completa delle manifestazioni cutanee nei pazienti affetti da psoriasi. Secukinumab (alla dose di 300 mg) è il primo inibitore dell’interleuchina-17A (IL-17A) approvato per il trattamento di pazienti adulti con psoriasi a placche di grado moderato-grave.

Wed, 25 Mar 2015 23:13:49 +0000
Psoriasi cronica a placche, parere positivo Ue per adalimumab

Il Comitato europeo per i Medicinali per Uso Umano (CHMP) dell’Ema (Agenzia Europea dei Medicinali) ha espresso parere positivo per adalimumab per il trattamento della psoriasi cronica a placche grave nei bambini e negli adolescenti a partire dai quattro anni di età. La decisione si basa sui risultati positivi di uno studio di fase III.

Fri, 20 Mar 2015 00:47:12 +0000
Leggi tutte le news...